Bridewell finisce a terra lasciando il secondo posto a Brookes. I due piloti Ducati Be Wiser sempre più soli in vetta alla classifica.

Cielo insolitamente splendente e pubblico delle grandi occasioni ad Assen per la prima gara della giornata, che apre ufficialmente lo Showdown. Dopo la grande pole di ieri ed il primato nel warm up mattutino, Scott Redding scatta bene al via ed inizia sin da subito ad accumulare vantaggio sugli inseguitori. Ottimo lo spunto anche del teammate e leader di classifica momentaneo Josh Brookes, che in poche curve si porta in terza posizione.

Al secondo giro il primo colpo di scena: Ryan Vickers è vittima di una violenta scivolata e rimane a terra dolorante a bordo pista. Il pilota RAF Kawasaki molto probabilmente non prenderà parte a Gara2. Immediato l’ingresso della safety car, che rimane attiva fino al sesto delle 18 tornate previste.
Si ricompatta al vertice il terzetto Ducati, con Bridewell inserito tra i portacolori del team Be Wiser. Ma bastano pochi metri e Redding mette in mostra nuovamente il feeling con la pista olandese, riuscendo ad accumulare un prezioso vantaggio.
Al nono giro lo stesso Tommy Bridewell deve dire addio alla corsa, vittima di una caduta. L’errore pesa tantissimo in ottica iridata: l’alfiere Oxford Ducati segna il primo zero nelle sette gare dello Showdown, ed ora si trova a -46 in campionato.

Scott Redding si prende così l’ottava vittoria stagionale, con un vantaggio sul compagno di squadra di quasi 5 secondi, ora scavalcato di 2 lunghezze in classifica.
Terzo un sorprendente Jason O’Hallaran, portacolori del team Yamaha che compete ormai solo per la Riders Cup. Luke Stapleford con la Suzuki del team Buildbase giunge quarto dopo aver dato vita ad una spettacolare battaglia con i due davanti per tutto il finale.

Quinto posto per Xavi Fores, che lo porta al comando della classifica della Riders Cup davanti al compagno di box Andrew Irwin, 11° al traguardo.
Danny Buchan (FS-3 Kawasaki) è sesto seguito all’altro TItle Fighter Tarran Mackenzie (Yamaha McAMS).
Prova opaca per l’ultimo dei Title Fighter Peter Hickman, in difficoltà sin dal venerdì: partito 11°, ha terminato la manche in ottava piazza ad oltre nove secondi. Dietro di lui Bradley Ray.
Out la coppia Tyco BMW composta da Christrian Iddon e Glenn Irwin.

Sotto, ordine di arrivo completo e classifica campionato aggiornata. Alle ore 16:30 il via a Gara2!

BSB 2019: ordine di arrivo Gara1 Assen, Round 10
BSB 2019: Classifica campionato al termine di Gara1 Assen, Round 10

 

Commenta