Doppietta per Scott Redding, alla sesta vittoria stagionale ma con qualche dubbio riguardo la partenza. Brookes e Bridewell sul podio, 14° Claudio Corti.

Weekend dominato in largo e lungo per Scott Redding quello appena concluso a Snetterton: il pilota Be Wiser Ducati vince anche Gara2 e firma un’importantissima doppietta in ottica campionato. Si tratta della sesta vittoria stagionale, la terza di fila, costruita imponendo un ritmo insostenibile per gli inseguitori e concretizzata con il sorpasso al 13° giro al compagno di squadra Josh Brookes, costretto alla piazza d’onore. Ma stavolta non manca qualche polemica, anche se la tempestiva comunicazione dell’organizzatore ha messo a tacere ogni perplessità: sotto la lente d’ingrandimento la partenza del pilota Ducati.
Redding si è mosso di qualche centrimetro prima dello spegnimento del semaforo, per poi rifermarsi e ripartire. Tutto faceva pensare ad un jump-start ed alla relativa penalità, invece la direzione ha preso la decisione di non punire l’alfiere Ducati, spiegando che rifermandosi non ha goduto di particolare vantaggio. Questo è infatti previsto nel regolamento del BSB, modificato lo scorso anno: se un pilota non sorpassa la linea bianca e non è palese il suo guadagno in termini di tempo (Redding in realtà di tempo ne ha perso), non è soggetto ad alcuna sanzione.

Completa un podio tutto Ducati Tommy Bridewell, partito in pole ma attardato di oltre 3 secondi all’arrivo. Quarto posto, seppur ad oltre 20 secondi, per Andrew Irwin, finalmente con una Honda constantemente nelle posizioni di rilievo. Seguono altri due candidati alla lotta per l’ultimo posto utile per lo Showdown: Peter Hickman è infatti quinto davanti a Christian Iddon, pronti entrambi all’assalto al sesto posto in classifica attualemente occupato da Xavi Fores, 8°al traguardo.
Settimo un sorprendente Hector Barbera, chiamato a sostituire Glenn Irwin nel team JG Speedfit Kawasaki. Nono Michael Laverty, anch’egli a ricoprire il posto lasciato libero dall’infortunato Keith Farmer in Tyco BMW. Chiude la top-ten Luke Mossey con la prima delle Suzuki all’arrivo. 13° Bradley Ray davanti a Claudio Corti, che guadagna 2 punti.

Cade Tarran Mackenzie all’11° giro mentre occupava la quarta posizione, a ridosso del gruppo di testa. A terra anche il compagno di squadra Jason O’Hallaran. Danny Buchan non ha invece preso parte alla gara a causa di una caduta nel giro di allineamento.

Prossimo appuntamento tra due settimane sul circuito di Thruxton per il Round7! Sotto, ordine d’arrivo completo e classifica aggiornata.

BSB 2019: Ordine d’arrivo Gara2 Snetterton, Round 6.
BSB 2019: Classifica campionato aggiornata al termine del Round 6.
Commenta