Nuova avventura per il pilota romano, pronto a tuffarsi nel CIV e nel CEV Moto3. Kevin Zannoni e Nicola Carraro i piloti a cui dovrà trasmettere tutta la sua esperienza.

Riparte dal ruolo di Team Principal la carriera di Davide Giugliano: il Campione Superstock1000 2011 sarà a capo della nuova struttura TM, pronta a tuffarsi nel Campionato Moto3 Italiano e Spagnolo. La prestigiosa casa Pesarese, dopo la conquista dell’alloro del CIV nella passata stagione grazie al riconfermato Kevin Zannoni, ha deciso di raddoppiare gli sforzi affidandosi all’esperienza del pilota romano, che oltre a seguire il campione in carica dovrà formare anche il debuttante Nicola Carraro.

Dopo aver abbandonato definitivamente il Mondiale SBK nel 2016 al termine della stagione con Ducati (oltre alle due breve parentesi in Honda prima e in Aprilia poi), Giugliano ha infatti optato per il delicato compito di coach nel neonato team RGR TM Factory Racing. “Questa mia idea ha preso forma quando mi sono reso conto che a molti giovani manca una specifica preparazione al motociclismo– le sue parole –sopratutto durante i miei allenamenti ricevevo da più parti richieste di consigli sull’allenamento in moto e non, approfondimenti tecnici, consigli sulla costruzione del lavoro in gara e nel box. Da qui è nato il progetto di costituire un team ed una struttura che possa dare il massimo supporto ai giovani piloti che si avvicinano al mondo del motociclismo professionale, con base a Roma e che affiancherà alcune realtà valide che già svolgono queste mansioni, offrendo delle possibilità ai giovani. La collaborazione con TM ci darà modo di costituire una squadra altamente competitiva, che farà da traino a tutto il progetto. Competere nel CIV e nel mondiale Junior CEV non sarà facile, ma ci stiamo preparando nel migliore dei modi e potremo contare sull’esperienza e sulle capacità tecniche di un’azienda come TM, che si è laureata campione italiano Moto3 2018. Per quanto mi riguarda, la voglia di iniziare e di dare il massimo è grande.”

Entusiasmo anche da parte di Mattia Serafini, patron della casa Pesarese, che ha commentato: “La decisione di collaborare con un pilota di indubbie esperienza e capacità come Davide Giugliano nasce dalla volontà di TM di migliorarsi costantemente. Con questa nuova struttura intendiamo compiere un ulteriore passo in avanti, partendo dalle competenze acquisite e dal livello di competitività che abbiamo raggiunto in questi anni di impegno in Moto3. Sarà un team completamente “made in Italy” avendo deciso di puntare su giovani piloti italiani. S arò il rappresentante di TM nel team e sui campi di gara ed affiancherò Davide, con il quale prenderemo le decisioni necessarie per la migliore gestione possibile del team. Proseguiremo nello sviluppo della nostra Moto3 e anche per quanto riguarda il mondiale Junior CEV faremo base in Italia, proprio per riportare in azienda l’esperienza e gli sviluppi che arriveranno nel corso della stagione. Abbiamo le capacità e la struttura necessarie per confermarci campioni nel CIV a dare l’assalto al titolo del mondiale Junior FIM CEV.”

Commenta