Dopo la collaborazione avviata a metà stagione 2018, il team di Lorenzo Mauri ha rinnovato la fiducia al pilota campano. Lorenzo Zanetti e un misterioso giovane pilota italiano nel mirino.

Accordo raggiunto tra Riccardo Russo ed il Team Motocorsa per il prossimo anno: il pilota classe ’92 sarà al via del Campionato Italiano Velocità (QUI il calendario), ma stavolta per l’intera stagione. Il campano infatti era subentrato a metà 2018, raggiungendo nelle 4 gare disputate la piazza d’onore in Gara1 dell’ultimo round di Vallelunga. Gli ottimi risultati raggiunti, con la ciliegina del terzo posto nella wild card di Misano in occasione del Campionato Europeo Superstock, hanno convinto il Team Manager Lorenzo Mauri a continuare il sodalizio.

“Sono davvero contento di aver confermato Riccardo nella nostra squadra – queste le sue prime parole – In poche gare nel 2018 ha dimostrato di aver trovato subito un buon affiatamento con la moto e soprattutto con il nostro team. Prima della scorsa stagione Russo ha sempre corso con moto a 4 cilindri e penso che questo lo possa aiutare ad adattarsi in fretta alla nuova Panigale V4. Riccardo è il nostro primo tassello del 2019 e stiamo definendo i dettagli della nostra collaborazione con Lorenzo Zanetti, che per il 2019 è stato confermato collaudatore Ducati. Ma nel prossimo CIV il nostro sarà un attacco a tre: siamo vicini a raggiungere un accordo con un giovane pilota italiano, nel quale crediamo tantissimo.” Il team ha inoltre intenzione di schierarsi in qualità di wild card nelle tappe italiane del WorldSBK.

Parole entusiaste anche per il pilota di Maddaloni: “Sono molto contento di continuare con il team Motocorsa e di poter gareggiare con la nuova Panigale V4. Disputerò finalmente tutta la stagione con una squadra che già conosco, e con la quale ho un ottimo rapporto; la moto sarà nuova, ma so che i nostri tecnici ci stanno già lavorando. Sono certo che ci divertiremo e certamente saranno d’aiuto i test invernali. Sono assai motivato, mi sto allenando con grande impegno per ripagare team e sponsor della fiducia.”

Commenta