La FIM ha riconsegnato la vittoria al pilota ligure dopo aver accertato la regolarità della benzina, inizialmente costata la squalifica al portacolori del Team Rosso&Nero

Arriva a quasi 5 mesi di distanza la decisione sul ricorso presentato dal team Rosso&Nero e dal pilota Kevin Manfredi riguardo la squalifica relativa a Gara1 del Round2 al Mugello della classe Supersport, datata 27 Aprile. Il pilota Ligure, dopo aver tagliato per primo il traguardo davanti a Massimo Roccoli e Luca Ottaviani, era stato squalificato per irregolarità tecnica al carburante. L’ipotesi era che la squadra avesse utilizzato benzina diversa da quella consentita dall’unico fornitore, mentre in realtà si è accertato che fosse una miscela di più benzine ma tutte rilasciate dal fornitore autorizzato. Con il nuovo conteggio, Kevin Manfredi sale al secondo posto (127 punti), distante 27 lunghezze dal leader di campionato Lorenzo Gabellini, e scavalcando Massimo Roccoli fermo a quota 126. La sentenza cancella inoltre l’ammenda comminata al “Cinghiale Volante”, disponendone la restituzione per intero.

L’impegno con il Bol D’Or non permetterà purtroppo a Manfredi di cercare di accorciare ulteriormente in classifica. La gara di Endurance cade infatti in concomitanza con il prossimo round del CIV al Mugello, in programma la prossima settimana.

Per il comunicato ufficiale della FIM cliccare qui.

Commenta