Il 29 luglio, dopo la 8h di Suzuka, il team Gmt 94 abbandonerà il mondiale endurance per dedicarsi interamente al mondiale supersport. 

Dopo la vittoria al Bol D’Or e i podi ottenuti in Slovakia e Germania, Gmt 94 lotterà nell’ ultima gara stagionale per il titolo di campione del mondo endurance a Suzuka, nella celebre gara della 8h. 10 lunghezze separano il team equipaggiato Yamaha dai leader di Fcc Tsr Honda.

Decretato il vincitore 2017-2018 che ne sarà del team francese?

Gmt 94 abbandonerà il Fim Ewc per concentrare tutte le forze nel Mondiale Supersport.

Dopo 17 vittorie di cui 6 a Oschersleben, 3 alla 24h di Le Mans, 2 al Bol D’Or e trentanove podi incluso uno a Suzuka è arrivato il momento di intraprendere una nuova avventura; essere protagonisti nel mondiale supersport 2019, cercando di inserirsi nella lotta per la vittoria finale.

Il palmares dichiara ben 3 campionati vinti oltre ai risultati sopracitati e la conclusione a Suzuka verrà testimoniata da una livrea speciale, omaggio ai 20 anni di Yamaha R1.

Mike Di Meglio, Niccolò Canepa e David Checa gareggeranno al Bol D’Or e il team Gmt 94 augura il meglio per il continuo di carriera nel mondiale endurance, questo è ciò che si evince dal comunicato stampa del team.

Il team Manager Christophe Guyot ha commentato così la notizia:

” Innanzi tutto volevo ringraziare DORNA per aver permesso al nostro team di gareggiare nel mondiale supersport quest’anno anche se alcune date erano in concomitanza e soprattutto nel 2019. Le migliori gare del panorama mondiale hanno bisogno di team che permettano la crescita di giovani piloti, questa è la filosofia di Gmt 94. Avremo un pilota di esperienza e un giovane da coltivare. I nostri sponsor e partner ci seguiranno in questa nuova avventura. L’obiettivo è lottare al vertice della classifica del campionato, come abbiamo fatto nell’ endurance. Metteremo, tutti insieme, forze ed energie per raggiungere l’ obiettivo. Allo stesso tempo metteremo tutti noi stessi per conquistare il 4 titolo a Suzuka con i nostri rider Niccolò Canepa, Mike di Meglio e David Checa.”

Quest’anno i risultati nel WorldSSP non sono stati all’ altezza di chi vuole ambire al bottino grosso. E’ pur sempre un esordio e Gmt 94 ha usato queste gare del 2018 per gettare le basi di un progetto ambizioso.

Non ci resta che scoprire chi saranno i piloti al via del worldSSP 2019 in sella alla Yamaha R6 del team GMT 94.

 

Commenta