Le gare di 8h si sono trasformate in vere e proprie sprint  race. A Oschersleben vince Fcc Tsr honda davanti a Kawasaki Src e GMT94. In categoria Stock Moto Ain trionfa davanti al Junior team Suzuki e Tati Team che si aggiudica il titolo di categoria. Italia Protagonista.

Fcc Tsr Honda conquista la seconda gara stagionale dopo una spettacolare 8h di Oschersleben. Il termine endurance sta lentamente svanendo per lasciar posto a delle gare di durata ma che assomigliano sempre più a delle gare Sprint. Nella prima ora di gara, infatti, sorpassi e contro sorpassi caratterizzano un avvio scoppiettante e molto divertente. Suzuki endurance Racing team guida la corsa grazie ad uno scatenato Gregg Black fino al momento della spettacolare scivolata di Vincent Philippe. Il team concluderà la gara al 10 posto finale. La Leadership viene presa dal team Gmt94, sempre performante e abile nella condotta di gara. Non molla la presa Fcc Tsr Honda che grazie a Freddy Foray in forma smagliante tiene la casa Nipponica attaccata al vertice.

La mossa vincente per la squadra Francese viene da una strategia perfetta, calcolata al millesimo, che ha permesso a Josh Hook, Alan Techer e Freddy Foray di compiere un pit stop in meno degli avversari diretti. Gmt 94 commette un primo errore durante il pit stop (non aveva accese le luci nel rifornimento incappando in una penalità) e poi nelle fasi conclusive compromette la lotta per il secondo posto con una caduta ad opera di Mike Di Meglio quando si trovava in bagarre con Randy De Puniet.

In superstock l’Italia è protagostia con la vittoria del team Moto Ain di Roberto Rolfo. No Limits compie una gara pazzesca e per pochi secondi sfiora il podio.

Gara di testa per l’ italianissimo team No Limits di Moreno Codeluppi. Dopo una partenza al cardio palma, Christian Gamarino rimane agganciato al gruppo di testa concludendo la prima frazione di gara in prima posizione di classe. Moto Ain, che doveva recuperare punti in campionato sulla Kawasaki del team Tati, rimane in un primo momento attardato. Complice alcuni problemi tecnici sulla Suzuki No Limits e ad un grandioso recupero Moto Ain la classifica si stravolge. Nella seconda metà di gara sale in cattedra il team Junior Suzuki fino a ottenere la seconda posizione finale. Terza piazza per il team Tati che si aggiudica il titolo stock del mondiale endurance 2017-2018. Podio conquistato per soli 12 secondi ai danni del team No Limits. Luca Scassa , Christian Gamarino e Michael Mazzina hanno dimostrato una crescita importante durante il weekend senza però concludere in bellezza, senza occultare la buonissima prestazione. Menzione speciale anche per il Team Avio Bike. Giovanni Baggi, Federico Napoli e Christian Napoli hanno lottato a lungo nelle posizioni a ridosso della top 10, concludendo la gara in 15 posizione finale. Il grande lavoro, finalmente, ha pagato gli sforzi di questo team “completamente fatto in casa”.

Il mondiale Endurance si sposta per la gara finale a Suzuka, dove saranno presenti anche dei nomi importanti della superbike e Motogp.

di seguito i risultati della 8h di Oschersleben:


 

Commenta