Lo spagnolo, in ombra nelle libere, piazza la zampata in qualifica e si aggiudica la pole-position. Seguono Nagashima e Martin. Tiene vive le speranze iridate Augusto Fernandez.

Thailandia: pista finalmente asciutta al Chang International Circuit per le qualifiche della Moto2, con i piloti che possono girare in condizioni sicuramente più agevoli rispetto al “misto” delle FP3.
Già da subito si assiste ad una sessione molto tirata, complice l’aflato lasciato gommato dalle  qualifiche della MotoGP; molti infatti i top-rider rimasti fuori dalla Q2, a partire da Jorge Navarro, che scatterà 21° con una Speed Up che mal si adatta al tracciato di Buriram. Fuori anche Mattia Pasini, incolpevole vittima di una scivolata a causa di olio in pista; l’italiano è solo 26°.
Alla fine supereranno la Q1 Andrea Locatelli, Sam Lowes, Marco Bezzecchi e Marcel Shrotter.

Start delle Q2 e subito una grande prestazione di Alex Marquez, che con un giro incredibile fa segnare il nuovo record della pista in 1.35.297. Lo spagnolo del team Marc VDS, lanciato verso la conquista dell’alloro, firma una straordinaria pole-position cancellando in un sol colpo le prestazioni non troppo convincenti delle precedenti sessioni.
Alle sue spalle un sempre più solido Tetsuta Nagashima, che si piazza al secondo posto con un ritardo di poco sotto al decimo, seguito da Jorge Martin con la prima delle KTM in schieramento (+0.151).
Luca Marini, grande protagonista delle prove libere, si deve accontentare del 4° posto distante 179 millesimi dalla vetta. Chiudono la seconda fila Remy Gardner (+0.197) ed Augusto Fernandez, che scattando dalla 6° posizione proverà a mantenere aperte le speranze iridate.
Terza fila con Xavi Vierge, Thomas Luthi e Nicolò Bulega, per il quale ci sarà rammarico vista la buona prestazione delle FP3.

Enea Bastianini partirà in 11° posizione, Andrea Locatelli in 15°. Gli altri italiani, compatti,
li ritroviamo tra la sesta e la settima fila: Marco Bezzecchi, Fabio Di Giannantonio, Lorenzo Baldassarri e Stefano Manzi occupano infatti, in questo ordine, le posizioni dalla 17° alla
20°.

Sotto, ordine di partenza completo. Appuntamento domattina alle ore 07:20 (italiane) per il via alla gara!

Moto2 2019: Qualifiche GP Thailandia, Chang Circuit
Commenta