Bella doppietta KTM con Brad Binder e Jorge Martin primo e secondo. Alex Marquez termina ottavo perdendo terreno in campionato.

A Philliph Island il vento e le basse temperature, che hanno condizionato tutto il fine settimana, danno un po’ di tregua permettendo di correre in condizioni stabili.

E’ la terzultima prova di un campionato ancora da assegnare e la tensione è palpabile fin da subito.

Già dopo poche curve del primo giro, infatti, assistiamo ad un contatto tra Iker Lecuona, Marco Bezzecchi e Luca Marini con questi ultimi 2 costretti al ritiro.

Si dimostrano immediatamente competitive le KTM ufficiali del Team Ajo con Brad Binder e Jorge Martin che dettano il ritmo prendendo vantaggio su Thomas Luthi e Jorge Navarro, gli unici che appaiono in grado di tener loro testa.

Finalmente competitiva anche la MV Augusta di Stefano Manzi che gli permette di non perdere terreno dai leader della gara mantenendosi costantemente in top ten.

In difficoltà già dai primi giri Alex Marquez, in crisi di grip, che rimane invischiato nel gruppone che si gioca le posizioni dal 5° al 10° posto, dando vita ad un bel duello proprio con Iker Lecuona, in rimonta dopo il contatto del primo giro.

A metà gara le KTM prendono il largo con il solo Thomas Luthi che insegue con un distacco di circa 4”.

Quando mancano 3 giri al termine della gara, Brad Binder, che fino a quel momento aveva guidato la gara viaggiando “di conserva” con il proprio compagno di squadra, tenta lo strappo riuscendo a prendere circa 1.5” di vantaggio sul compagno di squadra Jorge Navarro.

Margine che si incrementa nel corso dell’ultimo giro quando, complice la pioggia che ha iniziato a scendere, il tracciato diventa scivoloso, permettendogli di esaltarsi con una spettacolare guida di traverso.

Posizioni di vertice che rimangono congelate fino alla bandiera a scacchi che sancisce la ritrovata competitività delle KTM, prima e seconda al traguardo, con una storica “doppietta” firmata da Brad Binder e Jorge Martin.

Thomas Luthi chiude il podio portando la Kalex in terza posizione a circa 6” dal vincitore.

Quarto posto per Jorge Navarro su Speed Up che sfiora il podio per soli 2”.

Lorenzo Baldassarri è autore di una bellissima rimonta ( 13 posizioni ) che lo porta a chiudere al 5° posto in volata su Remy Gardner, sesto.

Completano la top ten, in quest’ordine, Iker Lecuona, Alex Marquez, Stefano Manzi e Tetsuta Nagashima, tutti racchiusi in circa un secondo e mezzo.

Fuori dai punti Augusto Fernandez che scivola al quinto posto della classifica generale.

Lotta per il mondiale che rimane apertissima e che vede diminuire il vantaggio di Alex Marquez, al comando con 242 punti, nei confronti di Thomas Luthi e Brad Binder, distaccati rispettivamente di 28 e 33 punti.

Matematicamente fuori dalla lotta iridata Luca Marini che, con lo zero di oggi, accumula 66 punti di svantaggio sul leader del mondiale a 2 gare dal termine.

L’appuntamento è per il GP di Malesia che andrà in scena domenica 3/11 sul circuito di Sepang.

Qui di seguito ordine di arrivo completo e classifica generale:

Commenta