Tetsuta Nagashima comanda la qualifica della Moto2. Seconda posizione per la KTM di Brad Binder seguito da Somikat Chantra che conquista la prima fila della sua carriera.

La qualifica della Moto2 regala numerosi colpi di scena. I distacchi sono ridotti all’osso con i primi 18 piloti in poco più di 9 decimi. A sorprendere tutti nei primi minuti della qualifica è Tetsuta Nagashima. Il pilota giapponese si è dimostrato veloce in tutto il week-end, mettendo poi la ciliegina sulla torta in questo sabato di qualifiche. Brad Binder si prende la seconda posizione con la KTM. Una delle tante sorprese è anche la terza casella in griglia del giapponese Somikat Chantra.

La seconda fila è aperta dal rookie Enea Bastianini.  Dopo il podio conquistato a Brno, il pilota italiano riesce a confermare la velocità che lo ha contraddistinto fin dall’inizio della stagione. Alle sue spalle troviamo lo svizzero Tom Luthi. Chiude la seconda fila, in sesta posizione, Lorenzo Baldassarri a soli 230 millesimi dal tempo della pole position.

Xavi Vierge si piazza in settima posizione. Dopo un periodo di difficoltà il pilota spagnolo vede il suo distacco dal miglior tempo di soli 2.38 decimi. Ottavo tempo per Jorge Navarro, seguito da Ramy Gardner. Chiude la top ten il pilota dello Sky Racing Team VR46 Luca Marini, risalito dalla Q1.

Qualifica difficile per il leader del mondiale Alex Marquez, che si deve accontentare dell’undicesima casella in griglia. Mattia Pasini, dopo aver chiuso le FP3 al comando, si qualifica solo quindicesimo. L’altro rookie della categoria, Fabio Di Giannantonio, dopo aver conquistato il podio nello scorso gran premio, non riesce a trovare il feeling su questa pista e in gara dovrà cercare una rimonta dalla diciottesima casella.

La gara di domani si prospetta avvincente per via dei distacchi molto ridotti e perché alcuni piloti veloci si trovano in una posizione in griglia non molto favorevole.

A seguire la classifica completa delle qualifiche:

Commenta