Aron Canet domina sul circuito di Aragon e riapre così il mondiale, seconda posizione per Ai Ogura. Completa il podio Dennis Foggia. Gara da dimenticare per Lorenzo Dalla Porta e Tony Arbolino.

La gara di Moto3 sul circuito di Aragon, dopo un warm up bagnato, parte in condizioni di pista completamente asciutta. Dopo una gara sfortunata come quella di Misano, Aron Canet taglia per primo il traguardo facendolo con ben 4,5 secondi di vantaggio sul giapponese Ai Ogura. Completa il podio l’alfiere del team Sky Racing Team Vr46 Dennis Foggia al suo primo podio stagionale. Gara opaca per Lorenzo Dalla Porta, penalizzato di una posizione per aver oltrepassato troppe volte il limite della pista, che chiude undicesimo, e Tony Arbolino che si deve accontentare della decima posizione. Il campionato della classe leggera si riapre completamente con Dalla Porta che vede il suo vantaggio su Canet ridursi a solamente due lunghezze.

Allo spegnimento dei semafori è il pole man del team di Max Biaggi a girare per primo alla prima curva. Subito dietro si accoda tutto il gruppo formato da circa 11 piloti. Il pilota spagnolo cerca di fare selezione sugli inseguitori. La sua strategia è ripagata dall’inesperienza di alcuni piloti che, ostacolandosi, favoriscono la fuga del numero 44.

La seconda parte di gara è caratterizzata dalla lotta per il secondo gradino del podio. Dopo numerosi sorpassi e numerose carenate è Ai Ogura a sfruttare al meglio la scia dell’ultimo rettilineo e a chiudere alle spalle del pilota spagnolo. Primo podio della stagione per Dennis Foggia che risale la classifica partendo dalla’undicesima posizione.

John McPhee si aggiudica la quarta posizione al traguardo, davanti a Alonso Lopez e Tatsuki Suzuki. Ottima rimonta per Sergio Garcia che partendo venticinquesimo chiude in settima posizione, precedendo Albert Arenas e Gabriel Rodrigo. Chiude la top-ten Tony Arbolino.

Dopo la quinta posizione in qualifica, il dolorante Celestino Vietti chiude quattordicesimo. Gara deludente anche per Andrea Migno che si deve accontentare del sedicesimo posto. Brutta caduta per Jaume Masia che gli comporta una frattura al Radio destro.

A seguire la classifica completa della gara e del campionato:

 

Commenta