Moto3 Qatar: Il 2018 si apre nel segno di Jorge Martin. L’ultimo vincitore del 2017 mette il sigillo anche nella prima gara di quest’anno e conquista il gradino più alto del podio.

Terzo alla gara inaugurale dello scorso anno, vincitore oggi: è questo il percorso di Jorge Martin, in testa sin dal primo giro con il solo Aaron Canet in grado di tenere il suo passo. Una gestione della gara perfetta, con il pilota che è sembrato sempre sicuro e consapevole di saper gestire la volata finale nel lungo rettilineo del Qatar.

La gara si apre con 3 piloti che dettano il passo e si staccano dal gruppone: Jorge Martin, Enea Bastianini e Aaron Canet allungano subito infliggendo un distacco che oscilla sul secondo e mezzo. Il primo colpo di scena arriva al quinto giro: Bastianini perde l’anteriore alla curva sei e finisce a terra; “Volevo vincere, ho peccato di ingenuità” affermerà una volta rientrato al box.

Da questo punto in poi la gara è un monologo Martin-Canet, in grado di tenere un ritmo al di sopra di tutti gli altri. Antonelli, partito dalla pole, scivola fino al nono posto per poi agganciarsi al gruppone in lotta per il terzo gradino del podio. Proprio questo gruppone regalerà spettacolo con sorpassi, controsorpassi e contatti in tipico stile Moto3; Di Giannantonio, Bezzecchi, Dalla Porta, Rodrigo, Toba e Sasaki ne sono i protagonisti. Nel frattempo cadono Oettl, Brad Binder e Bulega.

A fine gara il primo a transitare sotto la bandiera a scacchi del Gp del Qatar è quindi Jorge Martin, seguito da vicinissimo da Canet mentre Dalla Porta ha la meglio tra gli inseguitori giungendo terzo. Antonelli quarto seguito da Rodrigo, Fabio Di Giannantonio, Toba e Sasaki.

Purtroppo scivola Bezzecchi a poche curve dall’arrivo mentre era in lotta per il terzo posto, ma l’italiano riesce a ripartire giungendo 14esimo. Decimo Migno, mentre appena fuori dalla zona punti troviamo il debbuttante Dennis Foggia e Tony Arbolino.

Sotto, la classifica completa.

 

Classifica Moto3 – Qatar GP
Commenta