La nuova RS-GP protagonista della giornata. Rivola: “Puntiamo ad una crescita costante”.

Nuovo amministratore delegato, creazione del test team con Bradley Smith, ingaggio di Andrea Iannone che affiancherà il riconfermato Aleix Espargarò, nuova livrea e nuovo main-sponsor. E’ questo il biglietto da visita di Aprilia per la stagione 2019, probabilmente la più importante da quando è entrata nel mondiale prototipi.

Sono grandi le attese e le speranze per questo enorme investimento. Massimo Rivola, nuovo AD con un trascorso in Ferrari, Minardi e Toro Rosso, ha dichiarato:“L’obiettivo è una crescita costante, ma è sempre rischioso parlare di aspettative a stagione non ancora iniziata. Appena arrivato ho trovato un gruppo spinto dalla passione, oltre che dalla fedeltà a questi colori, due aspetti fondamentali. Possiamo inoltre contare su piloti di gran talento. Non esagero quando dico che siamo un “Davide” contro i giganti della MotoGP, un paragone che mi piace: sappiamo poi come si conclude la storia.”

I recenti test hanno messo in evidenza come la casa di Noale si sia concentrata sulla ciclistica e sul nuovo cambio seamless: “Si tratta di un progetto con miglioramenti in ogni aspetto, a partire da telaio ed elettronica” ha esordito Romano Albesiano, passato al ruolo di direttore sportivo.“C’è comunque spazio per evoluzioni nel corso della stagione. La riorganizzazione del nostro reparto corse ed il rafforzamento del test team sono stati due aspetti chiave per la nostra preparazione”.

Sullo stesso filone Fausto Gresini, Team Manager della squadra: “Il 2019 sarà moto importante: ci sono alte aspettative visti i nuovi arrivi, che hanno portato con entusiasmo a una riorganizzazione da risultati già incoraggianti. La strada è ancora lunga, ma abbiamo tutte le capacità per far bene. E non dimentichiamoci del ruolo fondamentale del Test-Team, indispensabile per un team come Aprilia”.

Grande l’entusiasmo anche da parte dei piloti. Aleix Espargarò: “I primi test sono stati positivi. Mi sono sentito bene in sella alla moto e credo ci siano grandi margini per migliorarsi. C’è ancora molto lavoro da fare, ma con l’arrivo di Andrea, Bradley e Massimo siamo più forti. Dal punto di vista umano, inoltre, è la migliore squadra in cui sia mai stato”. Più cauto il neo-acquisto Andrea Iannone: “Mi sono avvicinato al 2019 con calma. Il lavoro in squadra è fondamentale e sono rimasto sorpreso dalla velocità con cui i ragazzi hanno ascoltato le mie richieste. Siamo migliorati costantemente, il giusto feeling c’è.”


Parole incoraggianti arrivate inoltre da Bradley Smith, nuovo pilota del Test-Team della casa italiana dopo il trascorso in KTM, che disputerà probabilmente 5 wild-card nel corso della stagione: “Abbiamo un grande potenziale sia umano che tecnico. Voglio continuare a lavorare bene ed avvicinarmi al ritmo in gara di Aleix e Andrea quando correrò. Lo shakedown in Malesia è andato bene e sono contento che i piloti abbiano usufruito del lavoro svolto”.

 

Commenta