Ducati anticipa tutti e presenta la nuova Desmosedici GP19 che sarà guidata dai piloti Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. 

La presentazione del Team Ducati e della nuova Ducati Desmosedici, come ogni anno, suscita grandissima curiosità da parte del mondo delle due ruote. La casa di Borgo Panigale, negli ultimi anni, ha introdotto tecnologia di altissimo livello, lasciando sul posto le case Giapponesi, costrette a rincorrere.

La cerimonia di presentazione ha inizio con le interviste di alcuni membri fondamentali del Team Ducati, in particolare Gigi Dall’Igna e Claudio Domenicali. In particolare Dall’Igna introduce le novità implementate nella nuova Desmosedici in ogni reparto tecnico della moto. La nuova Ducati infatti, ha un nuovo motore con una potenza ancora maggiore rispetto alla moto dello scorso anno, già il riferimento di categoria. Viene introdotta anche una nuova carenatura aerodinamica per confermare gli ottimi risultati ottenuti negli scorsi anni, nonostante un regolamento più restrittivo. Miglioramenti sono stati applicati anche a telaio ed elettronica, già testati nelle prime sessioni invernali.

In foto, Dovizioso e Petrucci svelano la nuova Ducati

 

Finite le interviste iniziali, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci tolgono finalmente i veli delle nuove Desmosedici, rivelando in mondovisione la nuova livrea completamente rossa della moto 2019. La moto si presenta molto simile alla GP18, con le ormai caratteristiche appendici aerodinamiche a fare da padrone nella vista frontale. Rimane apparentemente invariata anche la parte posteriore della moto, con il suggestivo scarico a tromboncino posto nel lato destro del codino. Dal punto di vista estetico, oltre alla colorazione full-red, spuntano le strisce rosse nei cerchioni. Un salto nel passato che fa tornare alla memoria la prima Desmosedici MotoGp, la GP3, guidata da Loris Capirossi.

Non sono mancate, sul finale della presentazione, le prime sensazioni dei piloti. Dovizioso infatti ha dichiarato: “La Ducati è sempre più bella, quest’anno ancora più del solito. Mi sento bene quando vedo tutto questo rosso“. Poi aggiunge: “Ho più fiducia rispetto all’anno scorso, sono entusiasta, non vedo l’ora di cominciare“. Parole piene di emozione anche da parte di Danilo Petrucci, alla sua prima stagione da pilota ufficiale: “Era stato già stupendo a Valencia, la prima volta che sono salito in sella con una Ducati ufficiale. Non mi sento rilassato ma consapevole, so di aver fatto un buon lavoro durante l’inverno. Non vedo l’ora di affrontare i test di Sepang. Posso solo imparare da Andrea, siamo una grande squadra“.

Ducati ha iniziato la stagione 2019 nel migliore dei modi, ritrovando il clima sereno e collaborativo che dicono si fosse un po’ perso con Jorge Lorenzo al box. Restando in attesa della presentazioni delle moto rivali, Ducati è sempre più consapevole che quest’anno l’obiettivo è solo uno, il titolo mondiale.

 

Commenta