KTM guarda in casa e per la prossima stagione promuove nella classe regina Brad Binder ed Iker Lecuona.

All’alba del weekend che sancisce il terzultimo appuntamento del campionato 2019 della MotoGP, KTM ha svelato i nomi dei propri piloti per la prossima stagione.
Nella squadra ufficiale, a fianco del confermatissimo Pol Espargarò, è stato “promosso” Brad Binder, originariamente destinato al Team satellite Tech3 e per il quale aveva già firmato un contratto annuale nello scorso mese di luglio.
Per prendere il posto di Binder nel team di Hervè Poncharal è stato quindi individuato il giovane Iker Lecuonà, anch’egli pilota di Moto2, attualmente alla guida di una KTM del Monday.com American Racing Team, e già “scritturato” per la prossima stagione dal Team KTM Ajo Moto2.
La casa austriaca decide insomma di puntare sulla linea verde garantendosi due giovani promesse che, potenzialmente, possono fare molto bene. Certo, a voler esser maliziosi si potrebbe pensare che la scelta di puntare sui rookies potrebbe essere dettata anche da ingaggi economici e basse pretese contrattuali ( per entrambi i piloti il contratto dovrebbe essere di un solo anno ) in vista del 2021 quando saranno in scadenza i contratto di molti piloti…
Qui di seguito le dichiarazioni dei principali esponenti KTM:
Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport: “Era chiaro che i nostri piani per il 2020 dovevano cambiare dopo il nostro annuncio di metà stagione. Dopo aver riflettuto e discusso, abbiamo deciso di muoverci in questa direzione e lasciare che ragazzi giovani e affamati con una buona esperienza nelle altre categorie della MotoGP™ ci dimostrino che cosa possono fare. Brad è un pilota che si è fatto strada nella struttura KTM e non abbiamo alcun dubbio che possa entrare a far parte del team Red Bull KTM e continuare a mostrare lo stesso stile e l’atteggiamento determinato di chi non molla mai che abbiamo visto da tempo. Iker entra nel team Red Bull KTM Tech3 e crediamo che Hervé e i suoi ragazzi saranno in grado di fare crescere un altro esordiente così come hanno fatto con Miguel quest’anno. Sappiamo che stiamo facendo mosse interessanti ed entusiasmanti con il nostro progetto in MotoGP e la prossima stagione possiamo davvero iniziare a costruire questo nuovo capitolo”.
Mike Leitner, Team Manager di Red Bull KTM: “Sono molto contento della coppia di piloti che abbiamo per il 2020. Ne abbiamo discusso a lungo, ma alla fine penso che sia stata una buona decisione presa da KTM. Con Pol abbiamo un pilota molto forte che ha ottenuto buoni risultati e con Brad abbiamo visto di cos’è capace con le nostre moto nelle categorie minori. È uno dei giovani che ha fatto una crescita impressionante. Sarà una grande sfida per lui, e penso che avrà un grande futuro in MotoGP”.
Herve Poncharal, Team Principal del team Red Bull KTM Tech3: “Ho la sensazione che questa sia la gamma KTM 2020 più forte che avremmo potuto immaginare. Vogliamo quattro piloti talentuosi, appassionati, volenterosi e che si concentreranno nel progetto. Personalmente sono felice di lavorare con un giovane e talentuoso esordiente come Iker. Questa è la strada da percorrere per il futuro e abbiamo visto che lo stesso approccio ha portato un certo successo ad altre squadre. Iniziamo a lavorare sul 2020: abbiamo il supporto tecnico e abbiamo le persone giuste a bordo. Credo che faremo un grande passo l’anno prossimo sia con Miguel nel suo secondo anno sia con Iker desideroso di mostrarci cosa può fare”.

Commenta