Marc Marquez si conferma ancora una volta il più veloce del COTA Circuit e conquista la pole position. Secondo Valentino Rossi davanti al Cal Crutchlow. Fuori dalla Q2 Andrea Dovizioso.

Qualifiche della MotoGP già combattutissime già dalla Q1 dove si sono impegnate entrambe le Ducati ufficiali. Dopo il primo quarto d’ora di prove però, a spuntarla, sono stati Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci. Andrea Dovizioso infatti è stato clamorosamente escluso dalla Q2 per una manciata di millesimi.

La Q2 comincia con Marc Marquez che riesce subito ad avvicinarsi al suo limite rifilando nei primi minuti distacchi decisamente superiori al secondo ai suoi rivali. Nonostante l’avvicinarsi degli avversari, il campione del mondo in carica riesce a mantenere il primo posto della classifica e conquistare la settimana pole position consecutiva ad Austin. Dietro di lui si piazza Valentino Rossi, apparso molto a suo agio con la Yamaha M1 durante tutto il week end. Nonostante il distacco in pista sia contenuto, il pilota di Tavullia accusa quasi 10km/h di differenza dalla Honda di Marc Marquez sul rettilineo. Terza piazza per Cal Crutchlow con la Honda privata del Team LCR.

La seconda fila si apre con la prima delle Ducati capitanata da Jack Miller, staccato di sei decimi dalla vetta. Quinta posizione a sorpresa per Pol Espargarò in sella alla KTM. La squadra Austriaca sembra vedere finalmente la luce dopo un inizio di stagione complicato. Chiude la seconda fila Maverick Vinales con la seconda delle Yamaha. Top Gun, nonostante sia stato velocissimo nei turni di prove libere, non è riuscito a sfruttare al meglio la gomma morbida per il time attack.

Qualifica complicata per Francesco Bagnaia, dodicesimo, autore di due cadute in quindici minuti. Piccoli segnali di miglioramento arrivano da Jorge Lorenzo che conquista un undicesimo posto nonostante il problema tecnico alla sua moto che lo ha costretto a fare il tempo con la seconda.

Domani la gara vede ancora una volta Marc Marquez nettamente favorito ma sarà da valutare il potenziale effettivo di Valentino Rossi.

A seguire la classifica completa di Q1 e Q2 MotoGP:

 

Commenta