Marc Marquez vince l’ennesima edizione del gran premio di Germania. Vinales secondo precede Cal Crutchlow sul podio dopo la caduta di Rins.

Passano gli anni ma Marc Marquez continua ad essere imbattibile tra le curve Made in Germany del Sachsenring. Nonostante i tentativi dei primi giri, Vinales non riesce a tenere il passo di Marquez, accontentandosi del secondo posto assoluto. Terza posizione per un ottimo Cal Crutchlow, nonostante l’infortunio alla gamba rimediato in bicicletta.

Dopo lo spegnimento dei semafori, lo formica atomica ha subito preso la testa della corsa imprimendo il passo. Dietro di lui iniziano l’inseguimento Maverick Vinales ed Alex Rins, intenti a compiere l’impresa di togliere lo scettro dalle mani di Marquez.

Dopo i primi giri di studio, Marc Marquez aumenta il ritmo nell’intendo di scrollarsi di dosso più piloti possibile, scongiurando il più possibile la lotta corpo a corpo. Poche tornate servono per assistere alla caduta di Fabio Quartararo, secondo in griglia, nell’intento di sopravanzare la Ducati di Danilo Petrucci. Si interrompe quindi la striscia positiva del francese, proveniente da due podi consecutivi.

La lotta per il podio diventa sempre di più una cosa a quattro con Marquez sempre in testa, Vinales e Rins ad inseguirlo e Cal Crutchlow che si avvicina minaccioso. Nel velocizzarsi del ritmo di gara, Alex Rins si rende protagonista di una caduta ad alta velocità, proprio nella “maledetta” curva 11. Per l’alfiere Suzuki non ci sono le condizioni per tornare in gara, rimediando un altro zero in campionato.

Nelle retrovie intanto, si instaura una furiosa lotta per il quarto posto con la coppia di Ducati ufficiali, Miller, Mir e Rossi a battagliare. Con il congelarsi delle prime posizioni è proprio il gruppo degli inseguitori a dare spettacolo, guadagnando l’attenzione delle telecamere.

La gara rimane statica fino alla bandiera a scacchi dove Marc Marquez transita in scioltezza, rassicurato dal consistente vantaggio accumulato lungo i 30 giri del Sachsenring. Conclude al secondo posto Maverick Vinales resistendo ai timidi attacchi di Cal Crutchlow che si accontenta nel finale del terzo posto. Per l’inglese, è la fine di un lungo periodo nero dove il feeling con la sua Honda sembrava perduto.

La lotta per il quarto posto invece termina con Danilo Petrucci che beffa tutti, compreso il compagno di squadra Dovizioso, quinto al traguardo. Sesto posto per Jack Miller che riesce ad arginare un arrembante Joan Mir, sempre più veloce in sella alla sua Suzuki.

Ottavo posto finale per la leggenda pesarese Valentino Rossi, dopo i tre zeri rimediati nelle ultime tre gare, concludere la gara era la priorità.

La classifica iridata vede ancora una volta Marc Marquez aumentare il vantaggio sugli altri che ammonta ora a 58 punti mentre Maverick Vinales risale al quarto posto sorpassando Valentino Rossi.

A seguire la classifica completa della gara del Sachsenring e la classifica iridata:

Commenta