Termina il rapporto tra la casa dei tre diapason ed il team di Hervé Poncharal.

Dopo l’annuncio avvenuto ieri dell’ingaggio del pilota malese Syahrin per l’imminente stagione arriva un’altra notizia da parte del Team manager Tech3 Hervé Poncharal ad agitare il paddock della MotoGP: dal 2019 terminerà l’ormai ventennale rapporto con Yamaha.

“Abbiamo ricevuto un’offerta che non potevamo rifiutare, qualcosa che attendevamo sin da quando abbiamo iniziato”– questa la prima dichiarazione del patron Poncharal-“riassumere 20 anni di partnership tra Tech3 e Yamaha in poche parole è impossibile. Fin da quando siamo entrati a far parte di Yamaha Motor Corporation, nel 1998, è stato un viaggio incredibile; ho solo bei ricordi in mente, grandi risultati ottenuti assieme e un’atmosfera speciale. Voglio ringraziare Yamaha, il signor Tsuji, il signor Tsuya, il signor Jarvis ed il signor Nakajima. Senza dubbio Yamaha potrà contare sulla nostra lealtà fino all’ultimo gran premio di Valencia”.

Non è ancora chiaro con quale casa si sia accordato Hervé Poncharal e non è stato diramato alcun comunicato da parte della Yamaha Corporation in merito ad eventuali collaborazioni future, che si è limitata a commentare la notizia tramite le parole del Presidente Kouichi Tsuji: “Siamo stati informati recentemente da Hervé Poncharal a proposito della sua decisione di non rinnovare il contratto con Yamaha per la fornitura di YZR-M1. Dopo aver parlato con lui abbiamo capito che ha deciso di stipulare una nuova partnership e che noi siamo obbligati ad accettare. Per noi è triste, visto che si tratta di una collaborazione di successo. Siamo grati a Hervé per la sua fedeltà e per i grandi risultati ottenuti assieme. Continueremo a fornire il nostro massimo supporto, ma cercheremo di valutare altre opzioni.”

Commenta