Scatterà dalla prima casella il pilota di casa Johann Zarco, che al GP di Francia si prende la seconda pole stagionale dopo quella del Qatar.

Johann Zarco con il tempo di 1’31.185 conquista la pole position a Le Mans, circuito di casa oggi stracolmo di suoi supporters, e si candida alla vittoria per la gara di domani. Il pilota del team satellite Yamaha “Monster Tech3” stacca il secondo classificato Marc Marquez di 108 millesimi, che nonostante i numerosi tentativi deve arrendersi al feeling del pilota francese con il terreno di casa.

Chiude la prima fila uno strepitoso Danilo Petrucci, addirittura passato per la Q1, ma che al termine delle qualifiche ottiene il terzo crono distante solo 196 millessimi dal best-lap di Zarco; il pilota ternano manda un chiaro messaggio alla dirigenza Ducati e si toglie la soddisfazione di mettersi dietro i due piloti ufficiali, nonché di esser il primo ducatista in griglia.

Apre la seconda fila un ritrovato Andrea Iannone, reduce da due podi consecutivi e finalmente ad agio sulla sua Suzuki. Accanto a lui scatteranno Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, con distacchi che si aggirano attorno ai 4 decimi rispetto al poleman.

Settimo tempo per Jack Miller a +0.798, seguito da Maverick Vinales (+0.599) e Valentino Rossi (+0.715): il team ufficiale Yamaha incassa un altro duro colpo, rimanendo dietro per l’ennesima volta al team satellite (prossimo tra l’altro al passaggio in KTM nel 2019) con una moto bocciata da entrambi i piloti lo scorso anno.

Chiude la top-ten Dani Pedrosa, passato anch’esso per la Q1, davanti a Tito Rabat ed Aleix Espargaro: il portacolori Aprilia è stato vittima di una scivolata nei momenti cruciali delle qualifiche ed ha perso purtroppo tempo prezioso per cercare di migliorare la sua posizione in griglia. Sprofonda il compagno di squadra Scott Redding, solo 22esimo.

Da segnalare una bruttissima caduta per Cal Crutchlow durante le fasi della Q1, la terza per lui quest’oggi: il pilota inglese è stato vittima di uno spaventoso high-side mentre cercava l’accesso alla Q2, ed è stato prontamente trasportato in barella al centro medico. Ottiene comunque il  tredicesimo crono prima di cadere, ma è ancora in forse la sua partecipazione alla gara. Si attendono aggiornamenti.

Sotto, l’ordine di partenza. Domani ore 14:00 la gara, in diretta su Sky e in differita su TV8 alle ore 21:15

MotoGP 2018 - Le Mans, qualifiche
MotoGP 2018 – Le Mans, qualifiche
Commenta