Il tedesco conquista la terza vittoria stagionale con ampio margine su Scheib e Tamburini che se la giocano in volata. Bene Vitali e Sandi, peccato per Delbianco che scivola al primo giro.

Concluso il weekend inglese sul circuito di Donington Park con la gara dell’europeo Superstock1000. A spuntarla per la terza volta su quattro round è Markus Reiterberger che partendo dalla pole position mantiene il comando della corsa per tutti e 15 i giri incamerando un distacco di 4 secondi sugli inseguitori e segnando anche il nuovo record della pista.

Sul podio Maximilian Scheib con la sua Aprilia RSV4, messa in difficoltà dalla carenza di aderenza al posteriore, che conquista la seconda posizione in volata su Roberto Tamburini, protagonista di un lungo al penultimo rampino che ha vanificato le possibilità di sorpasso.

Quarta piazza a 11 secondi dalla vetta per Luca Vitali, di forza su Florian Marino (5º) e Federico Sandi che dopo un errore mentre tentava il recupero su Scheib rallenta progressivamente perdendo tre posizioni e concludendo davanti a Riccardo Russo.
Più arretrati gli altri italiani: Gabriele Ruiu 11º e Luca Salvadori 13º.

Delusione per Alessandro Delbianco il quale perde l’anteriore alla Melbourne (curva 11) durante il primo giro, e la rottura del semimanubrio destro lo costringe al ritiro. Peccato perché il riminese poteva essere un’ottimo protagonista e battersi per le posizioni che contano.

Per quanto riguarda la classifica allunga Reiterberger su Tamburini, ora a quota +10, e Scheib a -21.

Prossimo appuntamento tra due settimane in Repubblica Ceca sul circuito di Brno.

Ordine di arrivo:

Commenta