Il nordirlandese torna alla corte di Shaun Muir prendendo il posto di Reiterberger, destinato all’Endurance. Farà coppia con Tom Sykes.

Si delinea la griglia di partenza per la stagione 2020 del WorldSBK: dopo il passaggio di Razgatlioglu in Yamaha e di Bautista alla Honda, arriva un altro importante cambio di sella. Eugene Laverty lascia infatti il team Ducati Go Eleven dopo appena una stagione e passa in BMW. Un colpo un po’ a sorpresa, dopo un’annata iniziata in crescendo ma stroncata dal brutto incidente di Imola, che ha costretto il 33enne ad un lungo stop.
Il nord-Irlandese torna dunque dal boss Shaun Muir, con il quale ha condiviso l’esperienza biennale in l’Aprilia (2017 e 2018). Il divorzio tra i due lasciò non pochi strascichi, ma i vecchi dissidi sembrano ormai alle spalle.

Laverty condividerà il box con Tom Sykes, che ancora non ha rinnovato ma sembra che le parti siano già in accordo e manchi solo di apporre le firme. Con questa coppia, si prospettano grandi cose per la S1000RR, che già ha stupito nell’anno d’esordio confermando la riuscita del progetto. Da non sottovalutare inoltre lo sviluppo gestito direttamente dalla casa, che insieme a Shaun Muir forma un team pressoché ufficiale.

Eugene prenderà il posto di Markus Reiterberger, protagonista di una deludente stagione in sella alla moto tedesca. “Reiti” sarà probabilmente dirottato al Campionato Endurance, ma manca ancora l’ufficialità.
Per quanto riguarda il team Ducati Go Eleven, non si hanno attualmente notizie riguardo al sostituto di Laverty per il 2020.

Commenta