La classe regina delle derivate di serie guarda già al 2019 con la prima giornata di test al Motorland di Aragon. Rea domina, la Ducati Panigale V4r debutta con Davies e Rinaldi.

Sul circuito del Motorland di Aragon è andata in scena la prima giornata di test Superbike in vista della stagione 2019. Ducati, Yamaha e Kawasaki hanno aperto le porte ad una stagione che preannuncia grandi lotte per il gradino più alto del podio.

Forte dei suoi quattro mondiali consecutivi vinti, Jonathan Rea ristabilisce subito le gerarchie portandosi in testa alla classifica finale del day 1 con un vantaggio di ben un secondo e mezzo sugli inseguitori. Il secondo tempo è stato segnato da Alex Lowes in sella alla Yamaha, davanti a Chaz Davies.

In casa Kawasaki, i piloti Jonathan Rea e Leon Haslam, subentrato a Tom Sykes, hanno già avuto la possibilità di guidare la moto in configurazione 2019. La Ninja ZX10-RR infatti, nonostante un aspetto pressoché invariato, introduce diverse novità tecniche, specialmente a livello di distribuzione dei pesi. Rea, si è dedicato subito alla ricerca di un set-up ottimale compiendo ben 72 giri, Haslam invece, al primo contatto con la Verdona ufficiale, ha incentrato il suo lavoro nella ricerca della confidenza con il mezzo, facendo registrare 67 tornate.

Le novità più sostanziali sono sicuramente in casa Ducati, con il debutto ufficiale della nuova Panigale V4R. In rappresentanza del Team Ducati Aruba è sceso in pista Chaz Davies, ormai alfiere della casa di Borgo Panigale. Presente ai test anche il Team Barni con il neo acquisto Michael Ruben Rinaldi, impegnato nella sua prima stagione in Superbike a tempo pieno. Il pilota Gallese ha compiuto 61 giri stampando un tempo di 1.51.180 mentre Rinaldi è stato autore di ben 74 giri fermando il cronometro con un tempo di 1.51.656.

In foto Chaz Davies in sella alla Ducati V4R.

 

Grande lavoro è stato affrontato anche in casa Yamaha Pata che schierava entrambi i piloti ufficiali, Lowes e Van Der Mark. Oltre ad aver testato un nuovo telaio, il team Yamaha ha lavorato a fondo anche sull’elettronica della moto e sulle sospensioni Ohlins. Lowes, secondo di giornata, ha completato ben 76 giri (Record di giornata), Van Der Mark invece si è fermato a 72, accusando un solo decimo di distacco dal compagno di squadra.

 

A seguire la classifica completa del Day 1 di Aragon:

1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1.49.668
2. Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1.51.157
3. Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1.51.180
4. Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1.51.252
5. Leon Haslam (Kawasaki Racing Team – WorldSBK) 1.51.479
6. Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) 1.51.656

Commenta