Alvaro Bautista è inarrestabile, conquistata gara 1 ad Assen. Vani i tentavi di Rea di poter insidiare lo spagnolo. Completa il podio l’idolo di casa Van Der Mark.

Dieci gara su dieci gare. Questo è il bottino di Alvaro Bautista dopo le prime gare stagionali. In una Gelida Assen il dominatore di questa stagione vince davanti a Jonathan Rea. Il nord irlandese, da sempre veloce sul tracciato olandese, parte bene e lotta con il coltello tra i denti nei primi due passaggi per recuperare le posizioni perse in qualifica. In pochi giri passa da 9 a secondo, mettendo nel mirino Bautista. Il terreno di caccia al diavolo rosso era apparecchiato ma a nulla son valsi gli sforzi per poter raggiungere la Ducati. Bautista controlla e gestisce la propria gomma morbida arrivando a tagliare la linea del traguardo con poco più di tre secondi di vantaggio. Il gap è il minore di tutte le gare precedentemente disputate, che sia un preludio ad un avvicinamento della Kawasaki del campione del mondo?

Podio completato da Micheal Van Der Mark. L’ olandese di casa Yamaha nulla può contro lo strapotere di Bautista e Rea. Il distacco non è ampio e in gara 2 può avvicinarsi. Lowes precede Leon Haslam dopo una battaglia fatta di sorpassi e controsorpassi, nel pieno dello stile SBK. Reiterberger chiude in sesta posizione. Il pilota Bmw compie una gara a gambero, partendo veramente forte e tenendo il passo di Bautista per i primi giri salvo poi subire un calo della gomma posteriore.

Ritrovate le difficoltà per Chaz Davies che conclude a 17 secondi da Bautista. Primo degli indipendenti di gara1 è Jordi Torres su Kawasaki del team Pedercini.

Ecco la classifica completa

Commenta