Con molto ritardo rispetto agli altri campionati, ecco il programma definitivo del mondiale delle derivate di serie 2019. Confermato Laguna Seca e le 300 in Qatar.

Comunicato già diramato ai primi di novembre, dove però veniva esplicitamente definito come “provvisorio”, poiché molti erano ancora i dubbi sulle destinazioni. Più di tutte quella di luglio.

Dopo oltre un mese è arrivata la comunicazione che toglie ogni dubbio: Laguna Seca continuerà ad appassionare il pubblico americano e non.

Si partirà dunque come di consueto con il primo appuntamento in Australia, sul circuito di Phillip Island, il 22-24 febbraio, dove il circus inaugura la stagione da ormai 10 anni.

Tutto invariato in casa nostra con i round 5 e 7 di Imola (10-12 maggio) e Misano (21-23 giugno), uno a poco più di un mese di distanza dall’altro.

Per la classe Supersport600 le tappe saranno 12, escluso il circuito a stelle e strisce come di consueto, mentre la Supersport300 entrerà in gioco durante il terzo round ad Aragon e parteciperà a tutte le prove (escluse il trittico oltreoceano) fino alla novità del finale in Qatar.

I test ufficiali per SBK e SSP si terranno il 18-19 febbraio sul circuito di Phillip Island e, durante la pausa estiva, in Portogallo sull’Autodromo Internazionale di Algarve (24-25 agosto).

Ecco il poster ufficiale della stagione 2019:

Commenta