Ritorna a comandare la classifica Jonathan Rea che completa il sorpasso in campionato con una vittoria in solitaria sul circuito inglese, mentre un altro zero per Alvaro Bautista lo lasciano a quota 330 punti. Podio tutto britannico con Tom Sykes e Leon Haslam.

Gara1 pazza quella disputata sul circuito di Donington dove l’acqua obbliga i piloti a montare le gomme da bagnato e parzializzare il gas per evitare gli scodinzolii delle moto.

Partenza a fionda da parte di Jonathan Rea che inizia subito a spingere staccando gli inseguitori di due secondi e mezzo al giro, portandolo a tagliare il traguardo con undici secondi di vantaggio su Tom Sykes, a sua volta isolato sul podio con un “vuoto” di undici secondi su Leon Haslam.

Butta il vantaggio in campionato nella ghiaia, Alvaro Bautista, che a 13 giri dalla fine scivola mentre occupava la quinta posizione e colleziona un’altro zero pesante dopo quello di Misano e Jerez

Grande prestazione per Loris Baz e la Yamaha Ten Kate che dopo una lunga battaglia per il podio si deve accontentare della quarta piazza davanti ad Alex Lowes.

Numeri da circo, che ricordano la leggendaria cavalcata da cowboy di Randy Mamola appeso alla sua Honda 500, per Alessandro Delbianco che si salva da un highside facendosi oltre cento metri di prato bagnato appeso all’esterno della sua CBR1000RR. Chiude comunque nono, alle spalle di un ottimo Peter Hickman e Michael van der Mark.

Da segnalare anche le cadute di Jordi Torres e Sandro Cortese, mentre chiude in ultima posizione Marco Melandri accusando un cospicuo ritardo.

Domani mattina warm up e a seguire la Tissot Superpole Race e Gara2.

Ordine di arrivo:

Classifica:

Commenta