Vince e convince Jonathan Rea che fa sua anche l’ultima prova del weekend dopo una grande battaglia con Toprak Razgatlioglu. Torna sul podio Alvaro Bautista riducendo l’emorragia di punti sul leader di classifica

Ci ha provato fino all’ultimo Toprak Razgatlioglu, alfiere di Manuel Puccetti che però nulla può contro lo strapotere di del “cannibale” Jonathan Rea che qui nel circuito di casa non lascia nemmeno le briciole ai rivali conquistandosi anche Gara2. Turco che festeggia comunque l’anniversario del suo promo podio ottenuto proprio qui nel 2018.

Buona partenza per Leon Haslam che mantiene il gradino più basso del podio per gran parte della corsa, vedendosi poi nel finale farsi scavalcare da Alvaro Bautista e Alex Lowes. Respiro di sollievo per lo spagnolo che con il terzo posto riesce ad arginare la fuga in campionato di Rea, focalizzandosi ora sulla prova della prossima settimana, sul formidabile circuito a stelle e strisce di Laguna Seca.

Continua a collezionare ottimi piazzamenti Loris Baz che chiude Gara2 in sesta posizione davanti a Tom Sykes e Michael van der Mark che, seppur infortunato al polso, riesce a regolare Chaz Davies mettendoselo alle spalle.

Chiude la top 10 Marco Melandri che conferma le difficoltà avute per tutto il weekend, mentre si porta a casa il punto del quindicesimo posto Alessandro Delbianco dopo una bagarre infinita con Sandro Cortese per la tredicesima piazza.

Classifica che vede quindi Rea allungare raggiungendo quota 376pt, a quasi una gara di vantaggio su Bautista a quota 352pt, mentre si riducono i distacchi per quanto riguarda la terza posizione di van der Mark.

Appuntamento a settimana prossima, il 12-13-14 luglio, per il round americano sul circuito di Laguna Seca.

Ordine di arrivo:

Classifica:

Commenta