Continua la collezione di punti per Jonathan Rea che conquista la Tissot Superpole Race davanti a Toprak Razgatlioglu e Leon Haslam. Rimonta di Alvaro Bautista fermata dalla bandiera rossa per la brutta situazione in curva 11 con cinque piloti a terra.

Prima prova della domenica sul circuito di Donington Park conquistata dall’attuale leader di classifica Jonathan Rea, di forza dopo una grande battaglia sul pole-man Tom Sykes che cade nel giro di rientro e non prende parte alla classifica finale. Podio quindi per Toprak Razgatlioglu e Leon Haslam seguiti da Alvaro Bautista e la prima delle Yamaha di Loris Baz.

La bandiera rossa chiude in anticipo la Tissot Superpole Race a viziata della rottura del motore della BMW di Peter Hickman che riversa olio nella traiettoria della staccata di curva 11 causando la caduta di ben quattro piloti (Kiyonari, Delbianco, Cortese, Mercado), con l’aggiunta di Tom Sykes durante il giro di rallentamento, facendo perdergli il secondo gradino del podio.

Dispiaciuto, ai microfoni dell’organizzatore, il campione in carica Rea per ciò che è accaduto al suo rivale nonché ex compagno di squadra, anche perchè l’eliminazione dalla classifica del #66 porta lo spagnolo Bautista a guadagnare una posizione e punti importanti.

Sottotono invece la prestazione di Chaz Davies e Marco Melandri, che a causa delle cadute riescono comunque ad ottenere una cospicua quantità di punti in ottica campionato.

Ore 15:00 italiane il via all’ultima prova del weekend

Ordine di arrivo:

Classifica:

Commenta