Siamo stati ospiti alla cena di Gala firmata Go Eleven dove è stata presentata la stagione 2019 con il binomio Ducati V4R ed Eugene Laverty.

Sotto gli occhi del patron Gianni Ramello e di Paolo Ciabatti si è aperta la stagione 2019 per il team Go Eleven. Una cena all’insegna dell’ euforia in vista della nuova stagione che prenderà il via nel mese di febbraio in Australia. Nuove colorazioni per il team piemontese, passato dalla ZX di casa Kawasaki alla italianissima Ducati V4. Moto nuova vita nuova. Un “must” che si percepisce in primis dal team owner Gianni Ramello ma anche dal team Manager Denis Sacchetti, in rosso per l’ occasione. Anche Paolo Ciabatti, direttore sportivo ducati corse, ha voluto essere presente alla cena, dimostrando attaccamento anche ai “privati” marchiati ducati. Grande ottimismo e una buona dose di fiducia al servizio di Eugene Laverty, pilota nordirladese fortemente voluto dalla casa di borgo Panigale.

Durante la serata c’è stato modo di parlare del passato, ringraziando lo splendilo lavoro svolto dal pilota Roman Ramos ma anche di fissare gli obiettivi della stagione 2019 del campionato del mondo Superbike. Laverty non si è nascosto e ha messo in luce la gran fame di vittoria, prefissando il proprio obiettivo a livello della coppia Ufficiale Ducati formata da Alvaro Bautista e Chaz Davies. Unico timore: Jonathan Rea.

Grazie alla disponibilità di Eugene abbiamo provato ad entrare nel dettaglio del calo di partecipazione dei media, televisivamente parlando , nel Circus della sbk: ecco di seguito la breve intervista.

Tante parole sono state spese sul tuo passato, qual’è aspetto migliore della SBk e quale della MotoGP?

” La superbike è una Famiglia. Sei più rilassato perché la MotoGP prevede budget più elevati e quindi pressioni anch’esse elevate. Non per questo la superbike non è un campionato serio, anzi, è più un aspetto emotivo. La motoGP è solo business.”

La Vecchia Superpole. Cosa ne pensi? La rimetteresti? preferisci Giro secco oppure le due sessioni?

” Io sono aperto a tutto per aumentare lo show e l’ audience. E’ importante l’ intrattenimento in televisione. Il sistema attuale 15 minuti più 15 non è male considerando anche la possibilità di utilizzare la gomma da qualifica, anche se quest’anno sarà diverso. Il giro a tutto gas del passato è un po un’arma a doppio taglio perché se spingi al 100% c’è sempre la possibilità di cadere e quindi di compromettere completamente il weekend.”

Eugene Laverty si può ritenere soddisfatto se durante la stagione ottiene… quanti podi?

“Tre. Il podio è l’ obiettivo principale e sono determinato a conquistarlo.”

 

 

 

Commenta