Torna là davanti Jonathan Rea e conquista la 72esima vittoria in SBK interrompendo la serie di vittorie consecutive di Alvaro Bautista, secondo a otto lunghezze dal campione in carica. Problemi tecnici per Chaz Davies e Tom Sykes costretti al ritiro.

Conclusa la prima prova a punti del weekend di Imola. Jonathan Rea riesce finalmente a conquistare la prima vittoria stagionale subissando il rivale di campionato Alvaro Bautista per ben 8 secondi.

Una piccola rivincita per il campione in carica e la casa giapponese sul binomio sin qui perfetto Ducati-Bautista, capace di inanellare 11 vittorie consecutive fino ad oggi.

Partenza non perfetta per Chaz Davies che recupera subito la testa e la mantiene per tutto il primo settore, fin quando Rea lo passa e successivamente la sua Ducati lo abbandona prima di tagliare il traguardo del primo giro.

Stessa sorte per Tom Sykes, autore di un buon passo per gran parte della gara che lo avrebbe portato a conquistare tranquillamente il gradino più basso del podio, viene costretto ad un ritiro prematuro a causa di un’avaria sulla sua S1000RR.

Terza piazza che rimane quindi aperta alla lotta tra le Kawasaki e Yamaha ufficiali e la Kawasaki indipendente di Manuel Puccetti. A tagliare il traguardo prima di tutti è però Toprak Razgatlioglu di forza su Michael van der Mark, messo a sua volta in difficoltà dagli attacchi di Leon Haslam rivelati poi insufficienti.

Grazie ai ritiri e alla caduta di Sandro Cortese, Marco Melandri riesce a raggiungere la sesta posizione raddrizzando un weekend sin qui maledetto, sorpassando Alex Lowes in calo da metà corsa in poi a causa di problemi fisici.

Chiudono la top 10 Michael Rinaldi, ripreso dalla brutta situazione della Superpole e autore di una grande rimonta, Lorenzo Zanetti e Markus Reiterberger.

Da evidenziare la dodicesima posizione di Thomas Bridewell, arrivato qui nella notte, in pochi turni è riuscito a prendere un’ottima confidenza con la V4R del team GoEleven, in sostituzione a Eugene Laverty.

Classifica invariata con Rea che riduce il gap da Bautista a 48 punti.

Attenzione a domani, ore 11:00 il via alla Tissot Superpole Race e nel pomeriggio alle 14:00 Gara 2 caratterizzate sicuramente dalla pioggia

Ordine di arrivo:

Commenta