Alvaro Bautista fa sua Gara1 di Jerez chiudendo con sette secondi di vantaggio su Michael van del Mark. Per Jonathan Rea gara in salita che si conclude con uno strike su Alex Lowes.

AGGIORNAMENTO: Jonathan Rea retrocesso al quarto posto e penalizzato con partenza dall’ultimo posto nella Superpole Race di domattina a seguito del contatto con Alex Lowes. La decisione della Race Direction arriva con grande ritardo e dopo la momentanea assoluzione.

Chiuso il sabato del mondiale delle derivate di serie con lo spagnolo Alvaro Bautista che torna alla vittoria dopo il doppio “passo falso”, rispetto alla media tenuta fin ora, di Imola. Seconda piazza per un ottimo Michael van der Mark che con una grande prima parte di gara riesce a prendere il largo agguantando la seconda piazza tenuta dal pole-man Jonathan Rea.

Proprio il nord irlandese è stato protagonista di una pessima gara in termini di prestazioni: la partenza viene subito assimilata dal gran motore Ducati che chiude immediatamente i conti per la prima posizione; giro dopo giro viene sempre meno il cronometro della verdona con la coppia di Yamaha Pata che raggiungono la coda della Kawasaki, con l’olandese che sorpassa e se ne va mentre l’inglese Alex Lowes rimane a battagliare per tutta la durata della corsa. Ultimo giro, ultima possibilità per il podio alla curva “Lorenzo”, il pluricampione del mondo, preso probabilmente dalla frustrazione del momento, si butta all’interno del #22 dove però non c’è spazio e un contatto tra le due moto porta il malcapitato Lowes a cadere e finire nella ghiaia con una spalla infortunata.

Terza piazza quindi per il #1 che, sportivamente, va a scusarsi con gli uomini Yamaha e nel parco chiuso si dispera per l’accaduto.

Ai piedi del podio il nostro Marco Melandri conquista il primo posto degli indipendenti dopo una lunga battaglia con la Kawasaki di Manuel Puccetti guidata dal turco Toprak Razgatlioglu.

Prima delle BMW quella di Tom Sykes in sesta posizione seguito da Chaz Davies e Sandro Cortese. Ritiro e caduta per Jordi Torres e Yuki Takahashi.

Domani mattina warm up, Superpole Race e Gara2 nel pomeriggio.

Ordine di arrivo:

Classifica aggiornata:

Commenta