Ottavo successo cosecutivo per Jonathan Rea che conquista la Tissot Superpole Race. Podio per Chaz Davies e Tom Sykes mentre un contatto tra Toprak Razgatlioglu e Alvaro Bautista costringe lo spagnolo al ritiro

Prima prova della domenica conquistata dal “cannibale” Jonathan Rea in una Tissot Superpole Race fermata al primo giro a causa di una doppia caduta all’entrata del Cavatappi.

Ripartenza ritardata di 20 minuti orfana di un giro e, oltre a Delbianco e Beach finiti in ghiaia, anche di Alvaro Bautista  che a causa di un contatto con Toprak Razgatlioglu dopo la partenza finisce la sua gara in anticipo collezionando un altro zero.

Box Ducati che può ritenersi però soddisfatto dell’ottimo podio ottenuto da Chaz Davies che mantiene la seconda casella per tutta la durata della corsa resistendo all’arrembaggio di Tom Sykes. Due secondi e mezzo lo svantaggio accumulato al termine degli otto giri su Rea.

Prima Yamaha quella di Alex Lowes seguito dalla indipendente di Loris Baz, leggermente più arretrato Michael van der Mark che chiude la top 10 mentre a causa di un lungo chiude in ultima posizione Marco Melandri.

Classifica che vede Rea allungare ulteriormente su Bautista portandosi a quota +61.

Ore 23:00 il via a Gara2, ultima sessione del weekend 

Ordine di arrivo:

Classifica:

Commenta