Si chiude il weekend della SBK, sul circuito francese di Magny-Cours, non senza colpi di scena. Toprak Razgatlioglu scivola e coinvolge Alvaro Bautista. Jonathan Rea trionfa e conquista il quinto titolo mondiale consecutivo chiudendo la pratica con due round di anticipo.

Festeggiamenti del 5º titolo consecutivo Green carpet #FiveinaRow (credit: Otto Moretti Photo)

Gara2 di Magny-Cours che farà storia. Jonathan Rea trionfa e, grazie al passo falso dell’incolpevole Alvaro Bautista che cade a causa di una scivolata da parte di Toprak Razgatlioglu, conquista il quinto titolo mondiale consecutivo; il più bello di tutti riguardando lo storico della stagione.

Michael van der Mark ci ha provato fino all’ultimo a portarsi a casa il gradino più alto del podio ma l’esperienza granitica del #1 lo porta a dover accontentarsi della seconda piazza, davanti comunque al compagno di squadra Alex Lowes, e chiudendo il gap in classifica.

Bene alle loro spalle Chaz Davies, che purtroppo perde posizioni a causa dell’incidente ad inizio corsa, il quale rimonta fino alle quarta posizione battagliando con un concreto Loris Baz sino all’ultimo.

Molto staccati invece i piloti nelle posizioni di rincalzo con il primo inseguitore Marco Melandri in sesta posizione a +19.939 seguito da Leon Haslam e Tom Sykes.

Fuori dalla zona punti gli altri portacolori azzurri Alessandro Delbianco e Michael Rinaldi, problemi per lui, a chiudere la classifica con la penultima e l’ultima posizione.

Stagione fondamentalmente chiusa con le due prime posizioni blindate, lasciando la terza posizione in classifica in mano ai contendenti van der Mark, Lowes e Razgatlioglu

Ordine di arrivo:

Classifica:

Commenta