Jonathan Rea conquista la pazza Gara1 sul Misano World Circuit. Primo podio per la neonata BMW di Tom Sykes davanti al leader di campionato Alvaro Bautista. Out il team Barni al completo.

Due bandiere rosse e partenza ritardata a causa della grande pioggia caduta sulla pista romagnola di Misano Adriatico complicano la vita dei piloti della massima classe in occasione della prima gara del weekend.

La prima parte di gara ha inizio alle 14:24, con Jonathan Rea e Alex Lowes che prendono il largo, staccando il gruppo formato dalle due Ducati Aruba.it, intruppate a loro volta con le Yamaha, Kawasaki clienti e quella di Leon Haslam.

Il cielo non perdona e ricomincia a riversare acqua in pista costringendo la direzione ad interrompere nuovamente la corsa.

Dopo circa mezz’ora si riprende. Scatta bene Rea seguito ancora da Lowes che dopo qualche giro di studio sorpassa il #1 fuggendo verso la vittoria, finche alla 13 butta il sogno in ghiaia conferendo la vittoria al nord irlandese.

Alle loro spalle Tom Sykes porta la nuova S1000RR per la prima volta sul podio, mettendo la seconda posizione al sicuro con 4 secondi di vantaggio sull’inseguitore Leon Haslam, in rimonta a sua volta sulla coppia Ducati. Ma purtroppo anche per lui il podio sfuma nella ghiaia della quercia conferendo il 3º posto a Bautista.

Spagnolo messo a sua volta in pericolo dal recupero di un grandissimo Loris Baz, che nel finale preferisce però rinunciare alla rimonta portando a casa un’importantissimo quarto posto per il neo entrato Ten Kate Yamaha, davanti a Chaz Davies.

Caduta anche per il team Barni, con Michele Pirro emulato da Michael Rinaldi qualche giro dopo.

Yamaha GRT taglia il traguardo con i suoi piloti a braccetto: Marco Melandri 6º e Sandro Cortese 7º.

Ottima prova per Alessandro Delbianco che sotto la pioggia dimostra il suo talento agguantando per qualche giro la settima piazza, persa poi nel finale facendosi sorpassare da Takahashi, Zanetti e Mercado. Bene anche Toprak Razgatlioglu alle spalle del #33 fino all’ultimo giro dove il curvane non lo perdona demolendo la sua ZX-10RR.

Altri 9 punti guadagnati da Rea su Bautista, che portano il gap a 32 punti.

Domani mattina si prevede meteo favorevole; si parte la mattina con Warm Up e SP Race, seguita da Gara2 nel pomeriggio.

Ordine di arrivo:

Classifica:

Commenta