Il superpoleman Tom Sykes si aggiudica l’ennesima pole position a Misano, lasciando a bocca asciutta il suo compagno di squadra e Laverty. Ducati in affanno  contro un’ottima Aprilia.

2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017 ed ora aggiunge alla bacheca anche il 2018. Stiamo parlando di un fenomeno del giro secco che nel circuito romagnolo di Misano riesce a trovare la sua massima espressione: Tom Sykes. L’inglese strappa la prima casella sulla bandiera a scacchi al compagno di team Jonathan Rea che dovrà sgomitare all’entrata della variante del parco anche con l’Aprilia di Eugene Laverty.

Prima delle Ducati la troviamo in quarta posizione, ma non si tratta delle rosse ufficiali bensì quella di Xavi Forés marchiata Barni Racing Team. Dietro di lui l’altra Aprilia del nostro Lorenzo Savadori e la BMW di Loris Baz.

In affanno Chaz Davies e Marco Melandri che non riescono a brillare e si accontentano di aprire la terza fila davanti ad uno sfortunato ma sempre carico Jordi Torres che si aggiudica il secondo posto nella SP1. Terza Ducati Aruba.it di Michael Rinaldi in 20ª e penultima posizione.

La SP1 promuove anche Michael van der Mark che si piazza in undicesima posizione davanti al compagno Alex Lowes.

Ore 13:00 il via a gara 1

Ecco l’ordine di partenza:

Commenta