Conclusi i due giorni di test sul circuito portoghese. Ancora Rea a dettar legge.

Caldo torrido anche oggi per la seconda ed ultima giornata di test sul circuito di Portimao: Johnny Rea schiaffa in faccia a tutti un crono di 1’41.192, abbassando il record della pista di ben 265 millesimi. Ancor più significativo il distacco rifilato alla Yamaha di Sam Lowes, primo tra gli inseguitori, distante addirittura 9 decimi e mezzo. Il cannibale, con 95 punti di vantaggio e 4 round ancora da disputare prima del termine della stagione, continua nella sua marcia trionfale alla faccia di regole controverse e spesso attaccate dall’irlandese stesso.

Van Der Mark si piazza al terzo posto (+0.990), a dimostrazione di una moto ed un team in crescita ma non ancora all’altezza del binomio campione del mondo. In quarta posizione fermo a un secondo e 62 millessimi la prima delle Ducati dell’appiedato Marco Melandri, che nonostante l’ampio distacco dalla vetta si toglie la soddisfazione di posizionarsi davanti al riconfermato compagno di squadra Chaz Davies, lontano oltre 3 decimi. Xavi Fores tallona la coppia ufficiale Ducati davanti all’Aprilia di Lorenzo Savadori e alla Honda di Leon Camier, dalla quale giungono segnali incoraggianti. Jordi Torres porta l’uscente Mv Agusta al nono posto, seguito dalla Kawasaki del Team Puccetti di Toprak Razgatlioglu, che chiude la top-ten. Jack Gagne è 12esimo dietro a Ruben Rinaldi, entrambi accomunati da un punto interrogativo riguardo la prossima stagione. Eugene Laverty, altro pilota in cerca di una sella valida viste le perplessità di Aprilia, non riesce ad andare oltre il 14esimo crono. Come Già annunciato, assente Tom Sykes per un infortunio accusato in allenamento.

Sotto, la tabella dei tempi completa. Prossimo appuntamento in pista il 14 settembre per il Round 10, sempre sul circuito di Portimao.

I tempi del Day2 dei test di Portimao
WorldSBK 2018: I tempi del Day2 dei test di Portimao
Commenta