Leon Camier valuta il weekend thailandese non completamente positivo. L’istinto del pilota vuole sempre di più per stare davanti a tutti.

I progressi della Honda sono rilevanti e agli occhi di tutti, Leon Camier però, non valuta il weekend sul Chang international circuit positivo al 100%. Il britannico rivela: ” mi è mancato il podio”.

Agli addetti ai lavori una frase del genere può sembrare quasi una bestemmia visti i problemi che Honda ha dovuto affrontare nel corso degli anni passati. Ricordiamo i malumori di Stefan Bradl e l’unico podio ottenuto dalla nuova CBR nelle mani di Nicky Hayden in Malesia.

Nel round Thailandese Leon Camier ha ottenuto la terza posizione nella Superpole del sabato mattina. Leon guida in modo magistrale la fireblade, alzando sempre di più l’asticella e avvicinandosi gara dopo gara ai top della classe, dimostrandosi un ottimo tester e mettendo in mostra le proprie capacità di sviluppo così come accadeva in MV Agusta.

Le parole di Leon Camier riferite al weekend di Gara:

“Con la griglia invertita ho ottenuto l’holeshot e ho pensato subito al podio (ride). Il nostro telaio funzionava bene nelle parti tecniche e nelle staccate, purtroppo non possiamo dire lo stesso per quanto riguarda le parti rettilinee. Quando saremo perfetti anche lì ci saremo anche noi per combattere.”

Ricordiamo inoltre che nonostante sia previsto un cambio dell’elettonica passando da Cosworth a Magneti Marelli, Honda Red Bull racing team utilizzerà la stessa centralina almeno per Aragon ed Assen. Il nuovo componente è già stato provato a Monteblanco in Spagna ed è stato valutato in modo positivo soprattutto nei long run, come testimonia l’ottima 10° piazza agguantata da PJ Jacobsen in gara 2. Un nuovo test verrà fatto ad Assen mentre il team Triple M proseguirà lo sviluppo nel campionato mondiale.

 

Commenta