Il francese motorizzato Yamaha riesce a spuntarla su Caricasulo e De Rosa. Mahias cade ma riesce a chiudere 8º dietro a Krummenacher (5º). Sofoglu si ritira dopo il giro di ricognizione.

La fine di un’era per la categoria Supersport600 segnata dal ritiro del cinque volte campione del mondo Kenan Sofoglu. Il turco dopo il warm up lap ha deciso di prendere la via dei box e di non partecipare alla corsa, dichiarando successivamente alle telecamere: “Oggi è la festa della mamma, avevo promesso a mia mamma di non prendere rischi e mentre facevo il giro di ricognizione ho pensato che la battaglia sarebbe stata molto spettacolare ma anche piena di rischi. Avevo promesso alla mia famiglia di non correre rischi inutili allora ho deciso di lasciare la gara“. Conclude commosso ringraziando tutti gli uomini del paddock e i tifosi italiani che sono sempre stati vicini a lui.

Corsa che comincia bene per Lucas Mahias, capace di dare subito uno strappo sugli inseguitori di oltre un secondo, se la vede brutta durante il quinto giro dove perde l’anteriore all’entrata della Rivazza e finisce nella ghiaia. Fortuna vuole che la moto non subisca danni e permette al francese di ripartire 20º, e segnando molti giri veloci si porta in ottava posizione finale, ottenendo 8 importanti punti per il campionato.

Battaglia serrata nel gruppo di testa con Federico Caricasulo, autore di un lungo mentre era al comando della gara, non riesce a spuntarla nel finale su Jules Cluzel capace di chiudere le traiettorie e dare il largo nell’ultima parte del circuito. Secondo trionfo consecutivo per lui che vede la vetta della classifica più vicina.

Podio chiuso dal partenopeo Raffaele De Rosa che per la seconda volta porta sul podio la sua MV Agusta F3, seguito da Sandro Cortese.

Leggermente attardate ma promettenti nel panorama mondiale le nostre wild card. Soprattutto Massimo Roccoli autore di una grande partenza resiste ai primi ma evidentemente ostacolato dal grande ritmo lascia la corsa al terzo giro finendo nella ghiaia.

Campionato che vede ora Randy Krummenacher allungare leggermente sul campione in carica, ma la si restringe portando a buona quota Cluzel e Caricasulo.

Ordine di arrivo:

Commenta