Il tedesco di casa Yamaha Kallio Racing la spunta ad Aragón portandosi a casa pole e vittoria. Caricasulo e Cluzel a chiudere il podio.

Partenza a fionda per il partenopeo Raffaele De Rosa che riesce a comandare le prime fasi di gara fino a quando non viene inghiottito dal plotone Yamaha e successivamente abbandonato dalla sua MV Agusta, costringendolo al ritiro.

Testa della corsa affidata al francese Jules Cluzel che detta il ritmo per più di metà gara, ma il ritmo infernale degli inseguitori Federico CaricasuloSandro Cortese lo relega al gradino più baso del podio dopo qualche botta e risposta con l’italiano.

Pasticcio per Randy Krummenacher che si fa tradire dall’anteriore in curva 9 ed è costretto a recuperare dalle retrovie raggiungendo la 11ª posizione finale.

Classifica del mondiale che vede ora Lucas Mahias (4º, non in assetto per combattere per il podio) primo in solitaria, tallonato da Cortese a -4 punti e dallo svizzero scivolato a -8.

Risultati alla mano possiamo dire che queste Yamaha fanno veramente paura. Delle nove R6 presenti in pista più della metà si giocano saltuariamente le prime posizioni, tagliando fuori dai giochi la connazionale Kawasaki (orfana anche del fenomenale Kenan Sofoglu)

Ecco l’ordine di arrivo:

 

Commenta