Prima vittoria “verde” per Mahias, che precede Cluzel e Viñales. Randy Krummenacher (6°) controlla la situazione e vince il campionato, nulla da fare per Caricasulo (5°)

Mahias torna alla vittoria in Qatar (terzo successo su questo tracciato), per la prima volta in sella alla Kawasaki, distaccando Jules Cluzel (2°) e Isaac Viñales. I riflettori sono però tutti puntati su Randy Krummenacher che portando a casa un 5° posto di gestione si laurea campione del mondo della Supersport 2019.

Randy Krummenacher festeggia il titolo WorldSSP

Caricasulo (4°) non è riuscito a fare la differenza rispetto al compagno di squadra che gli è sempre stato vicino, e gli ha tolto così le speranze iridate. Lo svizzero corona dunque una grande stagione, che lo ha visto come leader della classifica dalla prima all’ultima gara.

Corentin Perolari arriva sotto la bandiera scacchi in sesta piazza, dopo aver lottato a lungo con i pretendenti al titolo. Dietro il francese ha concluso la corsa la MV Agusta di Raffaele De Rosa, che ha preceduto a sua volta ZX-6R di Hikari Okubo.

Nona e decima posizione per la coppia del Team Pedercini Racing rispettivamente con Kyle Smith Ayrton Badovini. 11° posto per Peter Sebestyen che termina davanti all’austriaco Gradinger.

Classifica della gara:

Classifica finale del campionato:

 

Commenta